sistemi DRY per impermeabilizzare terrazze e coperture

SENZA RIMOZIONI

Il sistema DRY è composto da 2 tipologie di lamina:
DRY80DRY120

Ogni lamina risolve con sicurezza l’impermeabilizzazione di qualsiasi problematica costruttiva. Terrazze, patii, balconi, cornicioni, superfici piane, davanzali, superfici con lamina autoprotetta, superfici con finitura a ghiaia, con superfici a verde naturale o artificiale e su tetti inclinati.

caratteristiche delle lamine

impermeabiizzazione del sottostrato

DRY80 / DRY120

EVITANO ROTTURE E FESSURAZIONI CAUSA L’UMIDITÀ DEL STRATO DI COMPENSAZIONE E DEL PAVIMENTO. La lamina va collocata come ultimo elemento del sistema. Mantiene secco il sottostrato e ne evita il degrado durante il ciclo di evaporazione.

Coperture (DRY 80/120) 3
Coperture (DRY 80/120) 4

desolarizzazione / crack bridging

DRY80 / DRY120

EVITANO ROTTURE E FESSURAZIONI PER RETRAZIONE DEL SOTTOSTRATO CEMENTIZIO . Uno strato di compensazione che non è
totalmente asciutto contiene molta umidità residua, che durante la sua asciugatura, provoca una retrazione e relativa riduzione del volume.

EVITANO ROTTURE E FESSURAZIONI PER DILATAZIONE TERMICA DEL SUPPORTO . Il cambio continuo di temperatura influisce direttamente
nella composizione del sottostrato retaendolo e dilatandolo. Questo effetto si trasmette direttamente tra lo strato di compensazione ed il
pavimento.
In entrambi i casi si trasmette direttamente ai materiali di finitura con la formazione di fessurazioni nelle fughe e distacco del pavimento. Le
lamine DRY80 e DRY120, sono composte da un doppio strato di poliolefina che compensano il movimento tra lo strato di compensazione
e pavimento, evitando le possibili fessurazioni nelle fughe ed il futuro distacco del pavimento (desolarizzazione).

Coperture (DRY 80/120) 5
Coperture (DRY 80/120) 6

compensazione della pressione del vapore nel supporto

DRY120

Progettate per drenare l’umidità generata dal sottostrato, si possono installare su un supporto con umidità residua del < 5%. Il geotextil speciale
sul lato inferiore della lamina permette la circolazione dell’aria tra il sottostrato e la lamina, evacuando le molecole di vapore, evitando bolle e
mantenendo secco il supporto.

Coperture (DRY 80/120) 7
Coperture (DRY 80/120) 8

resistenti agli alcali (pH alto) e all’acido (pH basso)

DRY80 / DRY120

La nostra lamina DRY sono totalmente resistenti agli alcali ed agli acidi, in totale assenza di degrado nel tempo ed in totale sicurezza

Coperture (DRY 80/120) 9
Coperture (DRY 80/120) 10

lamina DRY80

terrazze, patii, balconi, cornicioni, superfici piane, davanzali

Coperture (DRY 80/120) 11

NUOVA
COSTRUZIONE

Coperture (DRY 80/120) 12

1. Nuovo pavimento
2. Adesivo cementizio classe C2
3. Lamina DRY80
4. DRY80 CORNERIN
5. Supporto
(costruzione pendenze)

RISTRUTTURAZIONE

Coperture (DRY 80/120) 13

1. Nuovo pavimento
2. Adesivo cementizio classe C2
3. Lamina DRY80
4. DRY80 CORNERIN
5. Vecchio pavimento

NUOVA COSTRUZIONE
O RISTRUTTURAZIONE

Coperture (DRY 80/120) 14

1. Ghiaia
2. Adesivo cementizio classe C2
3. Lamina DRY80
4. Geotextile di protezione
5. Supporto

lamina DRY120

terrazze, patii, balconi, cornicioni, superfici piane, davanzali

Coperture (DRY 80/120) 15

IMPORTANTE

Verificare che il collante utilizzato sia idoneo ad un supporto ad alta umidità.

documentazione

Coperture (DRY 80/120) 20